Paolo Monella La GAFAMizzazione globale delle infrastrutture per la didattica digitale Costituente Terra 2021

Italiano English

Costituente Terra 2021

Details

Title La GAFAMizzazione globale delle infrastrutture per la didattica digitale
Conference Geopolitica della conoscenza digitale
When Wednesday January 27, 2021, 16:00 CET
Where Online
Organization Costituente Terra
Language Italian
Event details http://www.costituenteterra.it/seminario-di-informatica/
Virtual room https://edu.meet.garr.it/nogafam

The online conference Geopolitica della conoscenza digitale featured three talks:

Dettagli

Titolo La GAFAMizzazione globale delle infrastrutture per la didattica digitale
Seminario Geopolitica della conoscenza digitale
Quando Mercoledì 27 gennaio 2021, ore 16:00 CET
Dove Online
Organizzazione Costituente Terra
Lingua Italiano
Event details http://www.costituenteterra.it/seminario-di-informatica/
Virtual room https://edu.meet.garr.it/nogafam

Il seminario, tenutosi online, ha ospitato tre interventi:

Materials

Materiali

Abstracts

Abstract

Abstract of the whole conference

Abstract dell’intero seminario

Come Internet, e in generale i processi di digitalizzazione, hanno cambiato l’idea e la pratica di conoscenza? Il seminario illustra l’abbandono da parte della rete di un modello aperto di scambio e diffusione dei saperi per trasformarsi in un cerchio chiuso di interessi e manovre geopolitiche globali. Una tendenza che, contrariamente alla narrazione dominante, può essere contrastata con tecnologie e modelli alternativi, rispettosi delle diversità culturali, sia a livello locale sia globale.

Abstract of my own talk

Abstract del mio intervento

Durante la pandemia COVID-19, la didattica a distanza d’emergenza in Italia, sia a scuola sia all’università, è stata realizzata quasi esclusivamente tramite infrastrutture e piattaforme proprietarie appartenenti alle grandi multinazionali informatiche, soprattutto Google (G-Suite for Education), Microsoft (Teams) e Facebook (Zoom e Whatsapp).

Questo apre problemi di tutela dei dati degli studenti ampiamente sottovalutati nel dibattito pubblico.

In altri paesi, tra cui ad esempio la Francia, il Ministero dell’istruzione ha messo a disposizione infrastrutture pubbliche e fondate su protocolli aperti.

La comunità scientifica ha la responsabilità di elaborare e proporre un bilancio ragionato di quanto è avvenuto nel fuoco dell’emergenza per costruire alternative realizzabili nell’immediato del secondo anno di pandemia, e per evitare che pratiche deteriori diventino sistematiche nella formazione scolastica e universitaria del futuro.

D’altra parte, è auspicabile che le istituzioni formative (MIUR, USR, Atenei e loro consorzi) si assumano la responsabilità di costruire infrastrutture per la didattica digitale che siano pubbliche, condivise e fondate su tecnologie aperte.